Cronaca

Cisl Slp Poste: continua la protesta. Nuovo Sit-In nelle Prefetture

Erano più di mille a Palermo, difronte alla sede di Poste Italiane, i lavoratori di Poste, appartenenti a tutte le organizzazioni sindacali di categoria provenienti da ogni parte della Sicilia, per un sit-in di protesta unitario.

 

Quindici pullman, oltre alle auto, con bandiere e striscioni per protestare contro la svendita dell’azienda, ma anche per chiedere la salvaguardia del posto di lavoro. Ma la protesta non si ferma a Palermo.

 

L’azione congiunta dei sindacati di categoria continuerà con altri sit-in, a partire da lunedì 18 luglio, davanti alle Prefetture delle nove province siciliane.

Se non otterremo delle risposte concrete – afferma il Segretario Regionale della Cisl Slp, Giuseppe Lanzafame (nella foto) – avvieremo ulteriore iniziative anche in concomitanza con il dibattito parlamentare sulla totale privatizzazione delle Poste, non escludendo l’ipotesi di una mobilitazione generale della categoria”.

 

LUCIO DI MAURO