Articoli

Non si arresta l’ondata di furti nelle case di villeggiatura

Si recano nella loro casa a mare e trovano letti disfatti e tutto a soqquadro. L’amara sorpresa è stata fatta da alcune famiglie di lentinesi, che hanno constatato che erano state consumate cibarie ed altra merce similare, riposta in cucina e nei frigoriferi.  Gli ignoti, presumibilmente sono arrivati dalla zona costiera, organizzandosi poi in maniera  tale da trascorrere alcuni giorni nelle cassette occupate abusivamente, facendo razzia di tutto quanto sono riusciti a trovare.

Il fatto di cronaca ha ingenerato vivo allarme tra i proprietari di villini che temono di  trovarli  “invasati” da sconosciuti. Un senso di rabbia si sta diffondendo tra i proprietari dei villini, nonostante la zona di villeggiatura viene pattugliata continuamente da polizia e carabinieri. Nonostante ciò le incursioni ladresche continuano a ritmo preoccupante.  Non sempre le vittime presentano denunzia . La cosa più grave è che i furti rimangono il più delle volte impuniti. . Oltre tutto, la zona, che si disloca da  Vaccarizzo a Castelluccio , si va allargando  in proporzione pressocchè geometrica. Mentre in passato ad essere colpite erano abitazioni collocate in zone relativamente circoscritte, adesso ad essere preso di  mira è l’intera costa.  I carabinieri del nucleo radiomobile di Augusta, nel quadro dei tanti servizi coordinati dal comandante la compagnia capitano  Lombardii  a più riprese hanno condotto in porto delle operazioni con l’arresto di ladri,  spesso provenienti da altre province. Ma ciò ovviamente non è bastato. Nel periodo estivo ad Agnone funziona un distaccamento dei carabinieri. . E’ assai difficile pensare di dovere controllare una ampia zona, che nei mesi invernali si svuota quasi completamente   foto zona a mare

 



LaSicilia 

Feed non trovato

 


 

grafica pubblicitaria 

 


RadioAlternativa solomano

 

download

 

images

Archivio Articoli