Attualità

La Compagnia Odèon, mette in scena “E se ti dicessi di si"

Ci sono dei testi teatrali che sopravvivono al tempo, superando di stagione in stagione il rischio di essere obsoleti o fuori epoca. Sono quei testi che hanno come ingredienti principali: il sale dell'intelligenza, il sentimento universale come l'amore, i temi dell'essere umano. Ma il vero detonatore che fa esplodere il rapporto col pubblico è la componente comica, che fa deflagrare il contagio che trasporta poi l'opera teatrale ad essere ripresa anno dopo anno, riproposta come medicinale salutare specialmente quando si profilano crisi sociali, economiche politiche.

Dopo il successo ottenuto con il primo spettacolo, la Compagnia Odèon, diretta da Rita Nicotra, porta in scena, sabato 15 dicembre, alle 17,30 e 21,00 e domenica 16 dicembre, alle ore 17,30 e 20,30, al Teatro Don Bosco a Catania, “E se ti
dicessi di si”, regia di Carlo Bellante.

La struttura dell'opera, spiega il regista, è quella della pochade francese, un genere teatrale comico brillante. I personaggi sono quelli della commedia dell'arte; simpatiche macchiette che architettano complesse strategie al fine di ottenere furtivi incontri d'amore, salvo poi restarne immancabilmente intrappolati, dando luogo a divertenti equivoci e scambi di persona. Il merito della riuscita va tanto al testo, che dosa sapientemente l'ironia senza mai eccedere, quanto alla bravura degli attori, che si evolvono sulla scena in modo puntuale, svelando il personaggio con calibrata maestria, fino all'exploit finale. Questa filosofia ha accompagnato l’attività della compagnia, caratterizzata da scelte artistiche inusuali e spericolate che privilegiano un repertorio brillante ma fatto di testi spesso inediti o sconosciuti, un teatro comico realizzato non da “comici”, ma da interpreti. Le situazioni e i personaggi sono talmente surreali da apparire inventati ma invece tanto indicativi dell’odierna società in cui nelle normali coppie di coniugi si litiga a causa dei comportamenti ambigui di lui o di lei. La situazione si aggrava poi quando per una serie di circostanze i due uomini decidono, insieme alle mogli consenzienti, uno scambio di coppia...ma !!! Finale con assoluta sorpresa inaspettata. In scena Rita Nicotra, Giuseppe Caponnetto, Sebastiano Finocchiaro, Monia Giardina, Adriana Lo Castro.

LUCIO DI MAURO

 



LaSicilia 

Feed non trovato

 


 

grafica pubblicitaria 

 


RadioAlternativa solomano

 

download

 

images

Archivio Articoli