Attualità

La Compagnia Odèon, mette in scena “E se ti dicessi di si"

Ci sono dei testi teatrali che sopravvivono al tempo, superando di stagione in stagione il rischio di essere obsoleti o fuori epoca. Sono quei testi che hanno come ingredienti principali: il sale dell'intelligenza, il sentimento universale come l'amore, i temi dell'essere umano. Ma il vero detonatore che fa esplodere il rapporto col pubblico è la componente comica, che fa deflagrare il contagio che trasporta poi l'opera teatrale ad essere ripresa anno dopo anno, riproposta come medicinale salutare specialmente quando si profilano crisi sociali, economiche politiche.

Dopo il successo ottenuto con il primo spettacolo, la Compagnia Odèon, diretta da Rita Nicotra, porta in scena, sabato 15 dicembre, alle 17,30 e 21,00 e domenica 16 dicembre, alle ore 17,30 e 20,30, al Teatro Don Bosco a Catania, “E se ti
dicessi di si”, regia di Carlo Bellante.

La struttura dell'opera, spiega il regista, è quella della pochade francese, un genere teatrale comico brillante. I personaggi sono quelli della commedia dell'arte; simpatiche macchiette che architettano complesse strategie al fine di ottenere furtivi incontri d'amore, salvo poi restarne immancabilmente intrappolati, dando luogo a divertenti equivoci e scambi di persona. Il merito della riuscita va tanto al testo, che dosa sapientemente l'ironia senza mai eccedere, quanto alla bravura degli attori, che si evolvono sulla scena in modo puntuale, svelando il personaggio con calibrata maestria, fino all'exploit finale. Questa filosofia ha accompagnato l’attività della compagnia, caratterizzata da scelte artistiche inusuali e spericolate che privilegiano un repertorio brillante ma fatto di testi spesso inediti o sconosciuti, un teatro comico realizzato non da “comici”, ma da interpreti. Le situazioni e i personaggi sono talmente surreali da apparire inventati ma invece tanto indicativi dell’odierna società in cui nelle normali coppie di coniugi si litiga a causa dei comportamenti ambigui di lui o di lei. La situazione si aggrava poi quando per una serie di circostanze i due uomini decidono, insieme alle mogli consenzienti, uno scambio di coppia...ma !!! Finale con assoluta sorpresa inaspettata. In scena Rita Nicotra, Giuseppe Caponnetto, Sebastiano Finocchiaro, Monia Giardina, Adriana Lo Castro.

LUCIO DI MAURO

Iniziativa natalizia per i bambini del reparto di pediatria oncologica Policlinico Universitario di Catania

Xmas in WonderLAD: Kids Trip e LAD Onlus iniziativa natalizia per i bambini del reparto di pediatria oncologica Policlinico Universitario di Catania

“Il cuore di WonderLAD è già attivo e, grazie agli splendidi laboratori creativi suggeriti da Kids Trip, siamo iusciti a sedare la nostra impazienza nel creare un ponte con le attività interne al mondo ospedaliero”.
È con belle parole che Cinzia Favara, presidente di LAD Onlus, descrive l’evento “Xmas in WonderLAD”: il pomeriggio che si svolgerà nella casa costruita per il ‘cure and care’ dei bimbi con malattie oncologiche e per le loro famiglie, ideato da Kids Trip, il portale catanese di riferimento per le famiglie con i bambini.
L’appuntamento in calendario è fissato il 7 dicembre alle ore 16,30, in via Filippo Paladino, dove i bambini si riuniranno sotto la guida della docente di storia dell’arte Giamina Croazzo, della illustratrice Vanessa Viscogliosi e della giocattolaia Claudia Barone, per realizzare degli addobbi natalizi, lasciando libero sfogo alla propria immaginazione.
Un paio d’ore tra pastelli, colla, forbici dalla punta arrotondata e una bella merenda da consumare tutti insieme. Ecco gli ingredienti divertenti e gustosi di Xmas in WonderLAD, un pomeriggio dall’alto valore integrativo, in cui i minori realizzeranno delle creazioni per addobbare l’albero di cartone progettato da “FastPrint On”, che verrà donato ai piccoli ricoverati nel reparto di pediatrica oncologica del Policlinico Universitario di Catania.
“Abbiamo conosciuto il mondo di LAD Onlus – dichiara Bianca Caccamese, la presidente di Kids Trip – grazie alla rassegna internazionale di arte diffusa WonderTime e, da quel momento, è stato tanto stimolante approfondire e conoscere meglio i loro progetti. Tra venerdì e sabato si creerà una bella occasione di solidarietà tra i bimbi che stanno bene, i quali realizzeranno l’albero di Natale per quelli che stanno meno bene e che lo riceveranno, giorno 8, al reparto di oncologia pediatrica. Ci siamo appassionati a tal punto a questo tipo di collaborazione, che abbiamo deciso che a partire dal 2019, una parte della quota associativa a Kids Trip verrà devoluta proprio alle varie attività creative di LADoro”.
Proprio il laboratorio Cine LAD, il laboratorio che consiste nella creazione di un video di animazione tratto da una favola regalataci dalla scrittrice per bambini Carmela Cipriani, è stato uno di quelli che ha colpito di più, ecco perché, questo venerdì, verranno esposte circa 10 riproduzioni dei lavori realizzati dai piccoli durante questo progetto come il “Signor Sveglia”.
Questo laboratorio sarà anche un momento di gioia e di convivialità a cui hanno aderito, con la loro professionalità, Principensando party planner che si occuperà degli allestimenti, il Forno Biancuccia, l’azienda Go Glutine Zero, panettoni Di Stefano e la Cucina dei Colori per il food e MA Maison di Dario Pistorio per il beverage.

Concerto di musica barocca

L’appuntamento di novembre del Catania Musica Antiqua Festival presenta un programma di autori prevalentemente inglesi con la Suite Abdelazer di Henry Purcell, la Sinfonia n. 1 di William Boyce (nella foto), Dry those Eyes di John Weldon, l’ouverture dall’opera Rodrigo di Georg Friedrich Händel e l’Aria tratta dalla Suite n. 3 in Re maggiore di Johann Sebastian Bach.

 

L’Orchestra da camera SìBarÓ ospiterà come maestro concertatore il clavicembalista James Gray musicista formato alla Royal Academy of Music di Londra e all'Accademia delle Belle Arti a Praga. Gray ha inoltre studiato ed effettuato ricerche al Centro Studi Rinascimento Musicale di Firenze, città dove ha ricoperto il ruolo di organista e maestro di cappella presso la Basilica di Santo Spirito, la Chiesa di Santa Felicita e alla Congregazione dell’Oratorio dei Filippini nella Chiesa di San Firenze. Parte del programma vedrà protagonista un secondo ospite, la mezzosoprano Shu-May Weng.


Catania Musica Antiqua Festival Concerto di sabato 24 novembre 2018 ore 20.30 - Chiesa Valdese di via Naumacia, 18
Biglietti: 10 euro e 7 euro, ridotto, circuito Boxoffice.

SìBarÓ Orchestra. Ricerca timbrica ed interrogativi sull’estetica e la prassi in uso tra Seicento e Settecento, hanno spinto gli interpreti di questo ensemble ad una più attenta lettura del repertorio musicale appartenente alla tradizione colta. Nato dall’incontro di musicisti formati nei più accreditati centri di musica antica d’Europa, SìBarÓ propone su strumenti originali, o copie fedeli dell’epoca, un repertorio cha va dal tardo barocco allo stile galante.
Lo spirito del barocco era un insieme di dinamismo ed avventura, opulenza e monumentalità, ed abbraccia un periodo che attraversa più di un secolo e mezzo di storia. SìBarÓ è più attento al periodo tardo e si sviluppa intorno a partiture che vedono spesso i fiati protagonisti ed in alcuni casi l’uso di strumenti, quali lo chalumeau, che in tempi recenti ha riconquistato l’attenzione degli esecutori dopo quasi due secoli di oblio.

MIRO PERSOLJA GALLERY presenta: The Sound of Silence

MIRO PERSOLJA, pittore, scultore, restauratore Sloveno, da sempre si contraddistingue per sensibilità, tecnica, passione e studio.

Lo stesso Persolja, martedì 13 novembre 2018, alle ore 19, metterà a disposizione, la sua galleria, di Via Voghera 11 a Milano, per un evento nell’evento, un interessante fusione tra arte e cultura, dal titolo: The Sound of Silence, il suono del silenzio.

Si tratta di una straordinaria mostra dedicata ad Artisti di grande notorietà e rilievo internazionale condividendo, non solo la passione per la pittura, ma anche esperienze di vita: ŌKI IZUMI e GUBR, acronimo di GUALTIERO e BRUNO.

 

ŌKI IZUMI, nata a Tokyo laureata in Letteratura Giapponese Antica allʼUniversità Waseda di Tokyo. Le sue opere, che si trovano anche nel Magazzino privato del Vaticano, sono realizzate principalmente in lastre di vetro industriale, un materiale che
possiede la doppia qualità della trasparenza e della riflessione.

 

GUALTIERO FORNETTI, stilista nel gruppo Cerruti con Giorgio Armani e nel gruppo Genny Byblos con Gianni Versace. Esperto di Cinema e Antiquariato. Da un anno, con l'incontro con BRUNO PERLOTTI, sotto il nome GUBR, realizza sei opere dal titolo VERTICAL AND TWISTED. In seguito, due opere con marmo rosa di Candoglia (lo stesso marmo del Duomo di Milano), dal titolo, Sun and Marble e Moon and Marble.

 

BRUNO PERLOTTI, apre il suo laboratorio privato e inizia a produrre oggetti di ferro. Con G. Fornetti, da vita a GUBR, con sculture in acciaio.

 

Art Manager LINDA STRONCEROVA’, nome d’arte LINDA PAVLOVA, figura importante dell’evento è, prima di tutto, il filantropo d’anima, ex vicepresidente di Rotex distretto 2240 Repubblica Ceca e Slovacca di Rotary Internazionale. Trilingue di origine slovacca, in Italia da 7 anni, luxury travel & lifestyle influencer e oggi anche Miro Persolja’s manager d’arte.

 

A sancire l’eccezionalità di questo appuntamento, è la presenza di GIORGIO GREGORIO GRASSO, Arts Critic, tra i più quotati, creativo iniziatore del “Rivoluzionismo”, da sempre cercaa di dare possibilità ai giovani artisti di lavorare, di esporre, di farsi vedere, affermando che “occorre uno Stato che dia la possibilità agli artisti italiani di esporre l’arte in tutto il mondo.”

 

Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato Bene”. Recita così un pensiero di Virginia Wolf, pensiero condiviso da “La Tana di Ciacco”, una società di giovani che si rivolge ad un consumatore raffinato, proponendo
prodotti “Made in Italy” selezionati esclusivamente da aziende italiane operanti nel rispetto della tradizione del nostro Paese e dell’alta qualità.

​ Spazio anche alla musica, grazie alla presenza del grande Luca Virago, show man, cantante-imitatore di tanti artisti italiani come Bocelli, Baglioni, Morandi, Ranieri, Vasco Rossi, Renato Zero, Venditti, Pavarotti, Fausto Leali, Zucchero, Vanoni, Patty Pravo, ecc., in tonalità originale senza cambiare i testi. La sua carriera inizia vincendo “Stasera mi butto”, su Rai 2
nel 1992, successivamente partecipa “Domenica In” nel 1992, su Rai 1. Importante traguardo la partecipazione al Festival
di Sanremo con il brano “Ci vuole molto coraggio” di Maurizio Fabrizio e Alberto Salerno. Presente nel 1996 a “Re per una notte” su Italia 1 e “Quelli che il calcio” Rai 2.

A margine dell’evento, gli ospiti potranno gustare delle eccellenze in campo culinario, offerte, da “La Tana di Ciacco”, nome in
onore del protagonista del Canto VI della Prima Cantica della Divina Commedia di Dante Alighieri, Ciacco, una delle anime peccatrici dell’Inferno. “La Tana di Ciacco”, Official Catering Sponsor and Main Catering Partner.

Partner dell’evento anche “Il Bocciolo”, di Cesano Maderno. La boutique floreale d’eccellenza, un laboratorio sempre in crescita che sperimenta costantemente espressioni floreali inedite di ogni tipo di colore e forma, rappresentazioni uniche ed irripetibili, creazioni preziose ed emozionali, ricche di dettagli inconfondibili.

 



LaSicilia 

Feed non trovato

 


 

grafica pubblicitaria 

 


RadioAlternativa solomano

 

download

 

images

Archivio Articoli