Attualità

Evento Telethon a Gravina di Catania

Inizia il count down per l’evento solidale firmato Telethon Catania che si terrà il prossimo 27 settembre, dalle 10,00 alle 24,00 all’interno della Concessionaria La Spina Auto 2, di via Nicola Coviello 36, a Gravina di Catania.

Nell’aula consiliare del comune si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento alla presenza del sindaco Massimiliano Giammusso, il vice sindaco Rosario Condorelli, il presidente del Consiglio Comunale Claudio Nicolosi, l’assessore allo Spettacolo Maria Battaglia, l’assessore con delega ai Servizi sociali Valentina Cavallaro, il consigliere comunale Franco Marcantonio, il coordinatore provinciale Telethon, Maurizio Gibilaro, il vice coordinatore, Carmelo Furnari, Angelo Musmeci e Gina Aloisio, rispettivamentepresidente e responsabile Asi Catania, Concetta Motta, amministratrice unica di La Spina Auto 2 e Giuseppe Scalia, presidente della Fratres di Gravina.

Presenti anche Salvo Mirabella e Davide Lo Dico dell’Associazione Le Ginestre che si occupa di integrazione delle persone diversamente abili, soprattutto in ambito sportivo.

A dare il benvenuto ai partecipanti e agli organizzatori è stato il sindaco Massimiliano Giammusso: “Il nostro Comune ancora una volta risponde all’appello della solidarietà – ha commentato il primo cittadino – e siamo felici di ospitare questa iniziativa all’interno degli eventi patrocinati dalla nostra Amministrazione. Ringrazio i volontari, tutte le associazioni coinvolte e naturalmente il management della Concessionaria La Spina Auto 2 per lo straordinario impegno profuso”.

“Gravina è stata sempre vicina alla Fondazione Telethon, – ha commentato il vice sindaco Condorelli – e anche questa volta si schiera a sostegno della ricerca scientifica. Noi come amministrazione cercheremo di sensibilizzare i cittadini ad avvicinarsi a questa realtà per dare una mano a chi ha davvero bisogno di grandi gesti di altruismo”.

Un’intera giornata dedicata alla solidarietà, creando quel perfetto binomio tra beneficenza e sostenibilità, tema tanto caro alla Fondazione, che da 30 anni si adopera per migliorare la vita di chi è affetto da patologie rare, che sono oltre 6 mila.

“La nostra istituzione si è messa subito a disposizione di Telethon oggi aprendo le porte della nostra sala consiliare – ha sottolineato il presidente del consiglio comunale, Nicolosi –ma domenica saremo presenti in prima fila a supporto di questa meravigliosa iniziativa, che saremo felici di poter sostenere”.

Tante le attività che si svolgeranno all’interno del villaggio della Ricerca Scientifica Telethon, rivolte ad un pubblico variegato da grandi a piccini fino alle famiglie, che potranno trascorrere una domenica spensierata, in totale sicurezza nel rispetto delle normative anti-contagio, facendo nel contempo del bene.

“Voglio ringraziare il Comune di Gravina e La Spina Auto 2 per aver reso possibile questa manifestazione– ha commentato il coordinatore Telethon Catania, Maurizio Gibilaro -. È un momento difficile ma la solidarietà deve andare avanti, ecco perché mi auguro che in tanti possano accogliere il nostro invito, che si svolgerà nella massima sicurezza”.

A partire dalle 10.00 sarà possibile assistere a spettacoli di danza, arti marziali e aerobica che si svolgeranno sul palco allestito nello spiazzale antistante la Concessionaria, da anni sponsor ufficiale delle iniziative Telethon.

“Da tanto tempo pensavamo di fare un progetto con e per Telethon, ma lo tenevamo chiuso in un cassetto – ha spiegato la founder di La Spina Auto 2, Concetta Motta – fino a che un giorno parlando con gli amici volontari del coordinamento di Catania, abbiamo deciso di organizzare questo evento. ‘La mobilità ti sostiene’ deve essere un momento sia per divertirsi ma anche per riflettere su chi soffre, facendo qualcosa per loro, quasi un inno alla vita, specie in questo momento”.

All’interno del villaggio ci saranno numerosi spazi espositivi dedicati alla raccolta fondi in favore della ricerca scientifica, un’esposizione di auto d’epoca e dei nuovi modelli ibridi della Kia e poi naturalmente i banchetti solidali Telethon con la presenza dei volontari e della Protezione Civile, “Le Aquile”. Ma non solo, sarà presente anche la Fratres di Gravina, con l’autoemoteca, a disposizione di quanti volessero fare lo screening pre –donazione. A fine serata alle 20,00 gran finale con il concerto dell’orchestra dei Samarcanda, diretta da Pino Aloisio.

L’iniziativa solidale è inserita all’interno degli eventi del “Settembre Gravinese 2020”.

Mostra del Cinema di Venezia 2020: CINEMASET, Esserci per crederci !!!

Parte da Venezia, la speranza per un immediato rilancio dell'intera industria cinematografica italiana.

Dal 2 al 12 settembre prossimo, in programma l’attesissima Mostra del Cinema di Venezia 2020. Una Mostra diversa dal solito, indubbiamente che, come ha tenuto a sottolineare il Presidente della Biennale Roberto Cicutto, all'inizio della Conferma Stampa, si svolgerà in presenza in piena sicurezza, mantenendo il distanziamento previsto nelle sale e cercando di mantenere la qualità nella selezione che ha sempre contraddistinto la kermesse lagunare.

 

Per lo Starlight International Cinema Award in concorso anche Antonio Chiaramonte, Presidente di CinemaSet, come miglior produttore per film di impegno sociale che sta portando avanti con il suo ultimo film «Io Ho Denunciato» diretto da Gabriel Cash e ideato dall’avvocato Enzo Guarnera.

 

Il produttore punta al prestigioso premio dopo quelli ottenuti negli anni precedenti da Barbora Bobulova, Anita Caprioli, Lou Castel, Carolina Crescentini, Maria Grazia Cucinotta, Silvia D’Amico, Donatella Finocchiaro, Anna Foglietta (quest’anno scelta come madrina della 77esima edizione della Mostra), Isabella Ferrari, Matteo Garrone, Giancarlo Giannini, Massimiliano Gallo, Milena Mancini, Vinicio Marchioni, Carlotta Natoli, Susanna Nicchiarelli, Al Pacino, Andrea Pallaoro, Alice Rohrwacher, Claudio Santamaria, Greta Scarano, Malgorzata Szumowska, Paz Vega, Lina Wertmüller.

La storia di "Io ho denunciato" è liberamente ispirata a una vicenda realmente accaduta, è stata scritta per raccogliere il grido disperato d'aiuto, per far emergere le positività ma, soprattutto, le difficoltà che devono affrontare e subire i testimoni di giustizia italiani, assieme alle loro famiglie; per migliorare un sistema che presenta carenze significative nella salvaguardia di chi ha denunciato le mafie; per portare molte altre persone a denunciare.

Sogno di una Notte di Mezza Estate

Se pensate che potete abbandonare per qualche ora le spiagge affollate e regalandovi una cena, per festeggiare il Ferragosto come si deve, valorizzando e apprezzando le deliziose specialità che la cultura gastronomica della nostra amata isola, può offrire, non ci resta che segnalarvi, il “Faraglioni Restaurant” ad Aci Trezza che, dopo una ricercata ristrutturazione ed una nuova gestione, ha riaperto le sue porte a tutti coloro che cercano il dettaglio che supera le aspettative, quel sogno che diventa percorso, percorso che porta all’eccellenza di fare la differenza.

 

Il rinomatissimo “Faraglioni Restaurant “, di Aci trezza, ha preparato per venerdì 14 agosto, una cena di Ferragosto, tutta a base di pesce, dal titolo "Sogno di una Notte di Mezza Estate", da un’idea di Luigi Russo (nella foto), affermato Food & Beverage Supervisor, per professione ma, soprattutto, per passione.

 

Luigi Russo, dirige tutti i reparti, coordina e supervisiona tutte le attività legate alla ristorazione in hotel. Grazie alla sua competenza manageriale e professionale, controlla la qualità di cibi e bevande serviti, fornendo ai clienti un servizio di alto livello, in linea con l’immagine e la reputazione del locale.

 

I temi principali che accompagneranno il percorso saranno, “Gusto, Arte e Letteratura”. Potrete, infatti, ammirare esibizioni di live “body painting”, esposizione di opere d'arte, eseguite da artisti siciliani a cura del maestro Giuseppe Apa e ascoltare Pucci Giuffrida (Cantine Al-Cantàra) che reciterà poesie di Nino Martoglio.

 

In questa location, ideale per ogni “viaggiatore” che, oltre ad appagare l’olfatto ed il gusto, desidera deliziare anche la vista.

Tutto pronto, quindi, per un menù ricco e degli ottimi vini, che allieteranno questa splendida serata, organizzata dallo stesso Luigi Russo, in collaborazione con lo Chef, il Maitre e il Sommelier, all’insegna della buona cucina e del buon vino, come il Berlucchi 61 Brut Franciacorta e Passito Lu Disìu Al-Cantara.

Vi aspettiamo, venerdì 14 agosto, alle ore 21, al Faraglioni Restaurant, Aci Trezza, per trascorrere momenti indimenticabili.

Il Tango Argentino protagonista a Catania

Torna il Tango Argentino a Catania, nei giorni che sarebbero stati dell’evento tanguero più atteso
dell’estate, il Catania Tango Festival, in questa fase tre, Catania è ancora protagonista nel panorama tanguero con un evento che propone il tango da ascoltare e da ballare, per stare comunque insieme e condividere note e bellezza di questa straordinaria cultura.
Un spettacolo dal vivo al cortile Platamone, all’interno del cartellone Catania Summer Fest 2020,
organizzato dal Comune di Catania.
Protagonista la musica degli Ensemble Mariposa e i passi di tango dei maestri Angelo e Donatella
Grasso dell’Academia Proyecto -Tango Catania, accompagnati dagli interventi degli attori Agostino
Zumbo, Marta Limoli ed Elena Gloria Ragaglia, testi della scrittrice e giornalista Anna Mallamo. Il
tutto verrà ripreso dalle telecamere della trasmissione TV e web L’Originale Febbre da Tango, condotta dalla Giornalista Giovanna Russo.

Lo show vuole presentare, quindi, una breve ma intensa “storia del tango” tracciata attraverso un
repertorio straordinario dedicato a grandi autori come Gardel, Villoldo, Discepolo, Piazzolla; una elegante e raffinata rivisitazione di questi grandi artisti che con la loro sensibilità e cifra stilistica sono riusciti a mantenere intatte e, al tempo stesso, a rinnovare, le composizioni che hanno accompagnato intere generazioni di oltre Oceano. Uno spettacolo di tango argentino basato sul continuo flusso di emozioni che questa danza evoca, suscita, rielabora. Uno spettacolo di musica, danza e parola che immerge lo spettatore nelle atmosfere dei ”barrios porteños” dove il tango diventa metafora della vita e dell’amore. Protagonista la cultura, il tango: l’arte.
<<“La continuità ci dà le radici; il cambiamento ci regala i rami, lasciando a noi la volontà di estenderli e di farli crescere fino a raggiungere nuove altezze (Pauline R. Kezer).”
Partendo da questo assunto abbiamo voluto fortemente essere presenti con il tango – ha commentato Angelo Grasso – nel cartellone del Catania Summer Fest 2020, in un anno che doveva essere la celebrazione di 20 anni di attività in cui con il Festival Internazionale n. 20 immaginavamo una Catania trasformata in Milonga a cielo aperto con il tango ad animare tutti i luoghi della storia. Nell’attesa del ritorno dell’abbraccio delle milonghe ci vedremo al Cortile Platamone per celebrare, nonostante tutto, il tango e il suo immenso patrimonio culturale all’interno di tutti i protocolli possibili>>.

L’evento si colloca all’interno del programma dell’estate catanese realizzato con il coordinamento dell’assessore Barbara Mirabella e dei funzionari, e in un momento molto difficile per il mondo del teatro, della musica, dello spettacolo e della cultura in generale. Un segnale di speranza e rilancio.
Cast Ensemble Mariposa – live
Emilia Belfiore (violino) – Denis Marino (chitarra)
Annamaria Calì (pianoforte)
Marta Limoli – Elena Ragaglia – Agostino Zumbo (voci)
Angelo e Donatella Grasso (ballerini)
Testi – Anna Mallamo

 



LaSicilia 

Feed non trovato

 


 

grafica pubblicitaria 

 


RadioAlternativa solomano

 

download

 

images

Archivio Articoli